Gli Obblighi di Legge del Nuovo Libretto di Impianto

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.M. 20 giugno 2014 ha fissato al 15 ottobre 2014 la data entro cui dovranno essere adeguati i libretti degli impianti termici secondo gli allegati del D.M. 10 febbraio 2014. 

In tale obbligo rientrano anche i caminetti, le stufe ed altri apparecchi fissi di riscaldamento localizzato ad energia radiante, quando la somma delle potenze nominali del focolare degli  apparecchi  al  servizio  della  singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 5 kW. 

Nei controlli effettuati a partire dal 15 ottobre, i libretti  dovranno quindi essere compilati secondo le indicazioni contenute nel DM 10  febbraio 2014 e nel DPR 74/2013, recante il regolamento  in  materia  di  esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici: i proprietari degli impianti non hanno l'obbligo di dotarsi dei nuovi libretti, ma potranno rispettare le tempistiche normalmente previste per la manutenzione. 

Nei controlli eseguiti a partire dal 15 ottobre e nel caso di nuovo impianto, deve essere consegnato al proprietario, il nuovo modello di libretto, la cui compilazione dovrà essere effettuata da un tecnico abilitato ai sensi del D.M. 37/08: dall'installatore nell'eventualità di nuovo impianto, dal manutentore in occasione del primo intervento di manutenzione.

È inoltre opportuno ricordare che il tecnico, in occasione della manutenzione, è tenuto alla compilazione del RAPPORTO DI CONTROLLO E MANUTENZIONE (Appendice D della norma UNI 10683:2012): questo prevede la verifica  della  presenza  della  documentazione  riguardante  l'impianto  fra  cui  dichiarazione  di conformità e libretto di impianto. 

Dal 15 ottobre 2014, dopo gli interventi di controllo e manutenzione, dovrà essere redatto il rapporto di efficienza energetica: quest'ultimo obbligo vale solo per gli impianti termici di climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10 kW e di climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 kW, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, ma non per gli impianti termici alimentati esclusivamente con fonti rinnovabili, sono quindi esclusi tutti gli apparecchi di nostra produzione.

Infine precisiamo che ogni singola Regione può apportare al modello di Libretto delle integrazioni; Vi invitiamo pertanto di verificare eventuali modifiche con l'Ente locale di riferimento mentre, per la corretta compilazione del Libretto di Impianto, consigliamo di seguire le indicazioni fornite dalle Associazioni di categoria.

Di seguito vi proponiamo alcuni link di approfondimento e il libretto di impianto in formato pdf.


Esempio applicativo di compilazione del nuovo libretto di impianto, redatto dal Comitato Termotecnico Italiano;

Nota ufficiale di AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali) sulle disposizioni nazionali relative al libretto d'impianto.

Libretto di impianto, formato pdf.

FIERE ED EVENTI
Giu
Luglio
Ago
lun mar mer gio ven sab dom
      1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
ARCHIVIO FIERE ED EVENTI
Seleziona il mese dal menu a tendina
ARCHIVIO NOTIZIE MONDO CLAM
Seleziona il mese dal menu a tendina
© 1995 - 2017 
CLAM SOC. COOP.
|
P.IVA 00222370546
|
Via Antonio Ranocchia - 06055 Marsciano (PG)
|
Tel. +39 075 874001